Loading...

Pavimenti in microcemento o in resina?

Cos’è il microcemento o pavimento in microcemento e che differenze ci sono con i pavimenti in resina? Ad un primo sguardo appaiono molto simili, sono entrambi pavimenti senza fughe, ma sono in realtà due rivestimenti per superfici molto diversi:

1 – Il pavimento in resina è a base epossidica, ovvero con polimeri termoindurenti, ha un effetto lucido e col passare del tempo può essere soggetto ad ingiallimento.

2 – Il pavimento in cemento e i rivestimenti in microcemento sono invece a base cementizia, e si caratterizzano per una maggiore matericità e un effetto più naturale; il microcemento non è una resina, non è soggetto a bolle né ad ingiallimento. Con questo rivestimento cementizio si può ricoprire non solo il pavimento, come nel caso dei rivestimenti in resina, ma anche le superfici verticali, soffitti e un’ infinità di altri particolari elementi.

 

COSA SONO I PAVIMENTI IN CEMENTO?

Il pavimento in cemento (microcemento) è un pavimento senza fughe composto da un polimero liquido e da una particolare miscela cementizia. Il microcemento vede le sue prime apparizioni negli Stati Uniti, quando le vecchie fabbriche iniziarono ad essere trasformate in moderni loft e il pavimento microcemento era scelto proprio per mantenere quel caratteristico effetto cemento industriale. È stato poi scelto dai grandi marchi di moda e sport per rivestire i propri negozi, grazie alle sue doti di estrema resistenza al traffico e durabilità. Oggi il microcemento è molto utilizzato anche in casa, perché consente di creare superfici senza fughe e può essere applicato in soli 3 mm di spessore su svariati materiali; per rivestire il pavimento, il muro, ma anche per inconsuete applicazioni:

1 – Pareti in cartongesso o in muratura

2 – Scale

3 – Vasche e box doccia

4 – Mobili

5 – Caminetti

6 – Banconi

7 – Tavole ed altri elementi d’arredo

 

COSA SONO I PAVIMENTI IN RESINA?

Le resine per pavimenti solitamente identificano quelle pavimentazioni che si ottengono mediante resine autolivellanti a colata ed erano inizialmente utilizzate per proteggere le superfici di fabbriche e laboratori chimici, industrie alimentari, celle frigo e macellerie. Oggi, sebbene il loro utilizzo sia più idoneo all’ambito industriale, la resina epossidica è diffusa anche a livello residenziale, per la sua capacità di creare pavimenti continui, cioè senza fughe. Al contrario del rivestimento microcemento tuttavia, ha un effetto lucido e plastico, presenta una minore resistenza all’usura e col tempo tende all’ingiallimento.

 

DIFFERENZE E SOMIGLIANZE TRA IL PAVIMENTO IN CEMENTO E QUELLO IN RESINA

 

Per i meno esperti possono sembrare molto simili, ma il pavimento in resina e il pavimento microcemento sono in realtà molto diversi. A partire dall’effetto finale che si ottiene una volta posato il pavimento, infatti un rivestimento in resina trasmette un effetto lucido ma soprattutto plastico, invece il rivestimento in microcemento dona ai pavimenti un effetto molto più naturale e materico, rappresentando un piacevole effetto cemento. Non è da sottovalutare l’effetto cemento del microcemento, poiché essendo estremamente personalizzabile nei colori e negli effetti il risultato finale andrà oltre il classico grigio e le superfici saranno uniche e moderne.

Oltre alla notevole differenza nel risultato finale, i motivi per preferire un rivestimento in cemento a quello in resina sono molteplici e sono i seguenti:

1 – Il colore del microcemento non subisce cambiamenti nel tempo e non ingiallisce

2 – Il microcemento può rivestire pavimenti, pareti, soffitti e moltissimi altri elementi

3 – La resina è un materiale plastico, deriva in gran parte dalla lavorazione del petrolio

 

Comunque, sono pavimenti decorativi che hanno diverse caratteristiche in comune, tra queste spiccano per maggior rilevanza:

1 – Sono pavimenti moderni, senza fughe ad effetto continuo

2 – Sono rivestimenti di basso spessore (pochi millimetri)

3 – Sono personalizzabili nei colori e negli effetti (in modi differenti)

4 – Sono resistenti agli agenti atmosferici (utilizzando trattamenti differenti)

5 – Sono applicabili sia all’esterno che in ambienti chiusi

 

Ristrutturazione e rivestimenti interni bar - pavimenti e rivestimenti microtopping microcemento Ideal work
Ristrutturazione di un bar con pavimenti e rivestimenti in microtopping di microcemento

 

Vediamo nel dettaglio i diversi punti in comune ma soprattutto le principali differenze tra questi rivestimenti moderni e raffinati:

 

Il microcemento non ingiallisce con il passare del tempo

Uno dei principali problemi che incombe sui pavimenti in resina è l’ingiallimento del colore con il passare del tempo, dovuto a limitata resistenza ai raggi UV e agli effetti del sole. Esistono dei trattamenti ritardanti ma non risolvono il problema e decidere di arredare con un pavimento in resina significa essere consapevoli di dover affrontare il disagio di un pavimento ingiallito e antiestetico.

Con il microcemento (linea microtopping® Ideal Work) si possono realizzare pavimenti e rivestimenti che resistono ai raggi UV e, grazie a speciali trattamenti protettivi, non sono soggetti ad ingiallimento con il passare del tempo. Questo è un enorme vantaggio rispetto alle resine, dato che si possono scegliere colorazioni molto chiare senza il rischio di vederle ingiallire con il tempo. Comunque per il microcemento, come per tutti i tipi di materiali (vedi ad esempio le vernici delle auto), dopo una costante esposizione alla luce del sole o della luna, saranno possibili leggeri viraggi di colore, che non potranno considerarsi difetti.

 

Rivestire pavimento e molto altro con il microcemento

Il microcemento, o microcemento decorativo Microtopping® permette di rivestire superfici in orizzontale e in verticale, in soli 3 mm di spessore. Questo lo rende perfetto per rinnovare interni, perché consente di ristrutturare velocemente senza rimuovere le vecchie superfici, siano esse in calcestruzzo, autolivellante, ceramica o legno. La grande lavorabilità e l’elevata capacità di adesione al supporto permettono l’applicazione del cemento decorativo su svariati materiali, non solo ricoprire pavimento o pareti, ma anche inconsuete applicazioni come:

1 – Pareti in cartongesso o in muratura

2 – Scale

3 – Vasche e box doccia

4 – Caminetti

5 – Banconi

tavole ed altri elementi d’arredo

Rispetto ai rivestimenti in resina, il microcemento è estremante duttile e utilizzabile per rivestire praticamente qualsiasi cosa, non solo il pavimento come nel caso della resina epossidica. Questo permette di arredare e rimodernare interi locali seguendo sempre lo stesso stile.

 

Rifare le scale in microcemento
Pavimento e scale in microcemento

 

Pavimenti senza fughe ad effetto continuo

Tra i rivestimenti per superfici, il pavimento microcemento e il pavimento in resina permettono di creare un pavimento senza fughe, continuo. Oltre ad essere belle, le superfici continue regalano la percezione di ampliamento dello spazio e sono inoltre molto veloci e facili da pulire. Rispetto alla resina epossidica, che può rivestire solo il pavimento, il pavimento microcemento Microtopping® permette di creare delle intere stanze con effetto continuo, perché oltre al pavimento è applicabile anche a muro e su ogni superficie: in bagno, sul top cucina, piani lavoro, caminetti etc.

Per ottenere superfici continue all’interno della casa non è necessario demolire vecchi pavimenti, il microcemento, come la resina, sono pavimenti senza giunti e questo significa che le superfici preesistenti non devono essere lavorate o demolite per inserire all’interno particolari giunti.

 

Colori, effetti e sfumature altamente personalizzabili

Con il pavimento in cemento si possono ottenere molte combinazioni di colori ed effetti, e sono tutte personalizzabili nell’intensità e nelle tonalità. Questo grazie alla posa artigianale da parte dell’applicatore autorizzato Ideal Work®. Ecco perché ogni pavimento Ideal Work® è unico e irripetibile, ed essendo applicato in modo artigianale si può scegliere di modificare il risultato finale nella sfumatura e nell’intensità anche poco prima della posa.

È noto che anche la resina è disponibile in svariate colorazioni, ma le possibilità con il microcemento sono infinite, e per tutti i tipi di superfici, sia a pavimento che a muro. Dal bianco, a diverse tonalità di grigio, passando per svariate sfumature di marrone e rosso, fino ad arrivare ai colori più sgargianti come lo sky blu, l’acquamarina, il lavanda e molti altri. Inoltre si può realizzare un pavimento con il tipico effetto cemento grezzo, ma anche effetto legno, satinato o lucido, le combinazioni possibili sono moltissime e artigianali.

Scopri i colori del microcemento Ideal Work e personalizza la tua scelta!

 

Applicazioni concrete del microcemento

 

Il microcemento è una soluzione ideale per rivestire quasi qualsiasi superficie, che sia essa verticale o orizzontale, di seguito 4 progetti realizzati da Ideal Work, che dimostrano come sia possibile rivestire pareti e pavimenti degli immobili, dalla cucina al bagno, rivestendo anche cucine Ikea di legno, piani di lavoro della cucina, tavoli, complementi d’arredo e molto altro:

 

Rinnovare pavimenti e pareti della casa con il microcemento

Un caldo minimalismo, geometrie e giochi di bianchi e grigi per una casa dallo stile essenziale in cui il rivestimento microcemento Microtopping® Ideal Work® è stato scelto per le pareti della cucina, la scala, per i bagni e il pavimento nel piano interrato.

 

Casa con scale, mobili e pavimento in cemento
Esempio di una abitazione privata a Fontaniva con pavimento, scale e mobili in microcemento

 

Scopri il progetto di una nuova abitazione a Fontaniva!

 

Rivestire un bagno senza demolire le superfici

Da bagno tradizionale a bagno moderno in poche settimane, senza demolizioni: è stato possibile con il rivestimento microcemento Microtopping® Ideal Work®, utilizzato nel colore Grigio Smoke su tutta la superficie esistente.

 

Ristrutturazione bagno di casa privata
Bagno ristrutturato con il rivestimento in microcemento

 

Scopri il progetto della ristrutturazione di un bagno!

 

Rivestire completamente una cucina con il microcemento

Dare un nuovo volto alla cucina: è quello che ha deciso di fare una giovane coppia personalizzando il piano cucina Ikea con un rivestimento in microcemento color Grey Neutral, resistente alle alte temperature, ma soprattutto rivestendo la cucina fatta di legno con il microcemento.

 

Rivestimento in microcemento di una cucina Ikea
Esempio di una cucina Ikea in legno rivestita in microcemento

 

Scopri il progetto di rivestimento di una cucina!

 

Rivestire un intero showroom con il microcemento

Modernità ed eleganza per lo showroom Schüco in Romania, in cui il rivestimento microcemento Microtopping® riveste, in color Silver Grey, le pareti e il tavolo della sala riunione, valorizzando così l’ambiente con un’estetica ultracontemporanea.

 

Showroom di Schüco - rivestire tavolo e pareti in soli 3 mm con microcemento
Showroom in Romania con tavolo e pareti rivestiti in microcemento

 

Scopri il progetto di rivestimento dello Showroom Schüco!