Loading...

Discorsi sulla Bellezza col fotografo Paul Eis

Cos’è la bellezza per te?

Credo che “cos’è la bellezza?” sia una domanda davvero difficile a cui rispondere e ogni persona potrebbe dare una risposta diversa a seconda delle origini, dell’età, delle circostanze e di molti altri fattori.
Persino la mia risposta personale a tale domanda, potrebbe variare a seconda del momento e della situazione.
Probabilmente direi che la bellezza ideale per me è qualcosa che si crea quando diverse cose, circostanze, persone ecc diventano “complete” nell’interagire con essa. E senti che è giusto così, che non potrebbe essere altrimenti. Non credo che la bellezza debba rispettare dei canoni estetici. Un esempio comune di ciò potrebbe essere rappresentato da una serata “semplicemente bellissima”, dove le persone, il cibo e la location si incastrano perfettamente e creano un connubio armonico.
Nel campo dell’architettura, la bellezza emerge quando, per esempio, la materia, il progetto e la costruzione creano un’unità coerente. O quando vedi come delle persone diano vita ad un edificio. Le cose belle non necessariamente devono essere coerenti; possono essere anche veramente contraddittorie.

La tua attività com’è influenzata dalla bellezza?

Con le mie foto desidero mostrare che l’architettura moderna non deve essere per forza grigia e monotona, come spesso appare nella realtà. È pensiero comunque che l’architettura moderna venga percepita come fredda, non bella. Questo perché in fase di progettazione, la praticità diventa un requisito predominante, mentre qualità come bellezza e armonia rivestono un’importanza minore. Io vorrei dimostrare come dare del colore a queste costruzioni funzionali possa renderle più interessanti, vivibili e belle.

Vuoi raccontarci qualcosa del tuo lavoro e dei tuoi prossimi progetti?

Credo che alla fine espanderò i miei orizzonti a nuovi paesi e città del mondo, poiché sento che nel campo dell’architettura c’è ancora molto da vedere, interpretare e fotografare. Considerato che ho iniziato a studiare architettura soltanto dal 2016, al momento sento questa come la mia principale priorità. Nonostante al momento io non abbia in programma altri progetti, le idee per nuove iniziative spesso vengono in mente in maniera spontanea, come nel caso di questo progetto.

Su di me:

Sono nato nel 1998 a Berlino. Dopo aver terminato gli studi, nel 2016 mi sono trasferito in Austria per studiare architettura all’Università delle Arti e del Design Industriale a Linz.

 

Sul progetto:

Per il progetto che ho cominciato nel 2015 fotografo edifici moderni e li coloro con photophop come critica all’assenza di colore che caratterizza l’architettura moderna e per dimostrare come il colore possa rendere gli edifici in generale molto più interessanti e abitabili.

 


Maggiori informazioni:

www.paul-eis.com/
www.instagram.com/the_architecture_photographer/