Loading...

Un sapone per gli appassionati del Brutalismo

Nel 1950, gli ingegneri francesi Pierre Danel e Paul Anglès d’Auriac inventarono i tetrapodi, quelle strutture in cemento armato che hanno lo scopo di proteggere le coste dall’erosione legata a numerosi fattori meteoclimatici, geologici o antropici. Ora, il design di queste barriere è stato ripreso dal brand hongkonghese Tetra Soap che lo ha riprodotto sotto forma di sapone, facendolo diventare un oggetto perfetto per gli appassionati del minimal e dello stile brutalista.

Questo sapone di colore grigio imita la superficie del cemento grezzo e grazie alla sua conformazione geometrica a quattro punte, previene lo scivolamento dalle mani, rallenta la sua dissolvenza uso dopo uso e velocizza la scomparsa della schiuma.

Nonostante la sua ispirazione brutalista, il sapone è composto da soli ingredienti naturali e di alta qualità come olio extra vergine d’oliva italiano, bioflavonoidi di agrumi, olio di cocco, olio di palma e oli essenziali, che rilasciano una piacevole nota unisex di mirra e sandalo. Al fine di mantenere i suoi effetti benefici attivi e lasciare la pelle morbida e liscia, senza intaccare il pH naturale, le saponette necessitano di un processo di lavorazione a freddo che dura 30 giorni: vengono create una alla volta con uno stampo in silicone, cautamente monitorate in ogni passaggio e perfezionate manualmente alla fine del processo.

Questo oggetto, prodotto grazie ad una campagna di crowdfounding su Kickstarter.com, costa 23$ a saponetta, ma per coloro che non vogliono rimanere senza fornitura è possibile acquistare 12 pezzi per 240$.

 

Tetra Soap