Loading...

Marcio Kogan firma il progetto di Patina Maldives, nuovo hotel di lusso nelle isole Fari e perfetto esempio di design biolifico. Rasico® Touch riveste alcune aree con effetti vellutati e contribuendo ad immergere il visitatore nello spazio.

“Non si può vivere una vita sana e completa lontano dalla natura”: è quello che afferma Stephen Kellert, professore di ecologia sociale a Yale. È a questo concetto che si ispira il design biofilico, l’ultima frontiera del pensiero progettuale. Patina Maldives, nuovo hotel di lusso situato alle Fari Islands e progettato dal noto Arch. Marcio Kogan, fondatore dello Studio MK27 è un dialogo tra architettura, natura e uomo. Qui gli ospiti sono liberi di scegliere tra privacy e isolamento, esplorando un trittico di lussuose isole turistiche e abbracciando la vibrante scena sociale che emana dal cuore comunale dell’arcipelago: il Fari Marina Village e Fari Beach Club. Ispirato dalla bellezza e dal significato metaforico dell’isola paesaggio, il design delicato e ritmico dello Studio MK27 per Patina Maldives evoca spazi e atmosfere che incoraggiano profonde connessioni con la natura, così come la comunione con le altre persone.

La superficie costruita di 34.500m²– meno del 10% dell’area naturale in cui l’hotel si trova –, è gestita in modo da ridurre al minimo l’impatto ambientale. Le risposte volumetriche sono estremamente delicate, rispettando l’ambiente circostante, cercando di fornire ombre e calore, catturando e amplificando la forza del paesaggio. Le linee architettoniche non rompono mai l’orizzonte, parlano dolcemente ed elegantemente. Tutti gli edifici sono visivamente permeabili, fusi, smaterializzati, mettendo la vita e gli uomini al centro dell’esperienza.

Patina Maldives è una struttura contemporanea e pulita, dalle forme rigorose ammorbidite con materiali strutturati e tattili ed è distribuita in un gruppo di 90 costruzioni, tra ville sulla spiaggia e “palafitte” con piscina privata a sfioro sull’oceano ed edifici comuni, tra cui una Spa, negozi, ristoranti e club.  

L’architettura di Kogan favorisce un’esperienza immersiva ricca di sorprese: a 15 min dall’edificio principale si possono raggiungere la maggior parte delle spiagge, che guardano all’orizzonte e a magnifici tramonti. La Spa rappresenta “l’isola nell’isola”, un edificio invaso dai cieli e da una fitta vegetazione su tutti i fronti, con sale massaggi interne o galleggianti che guardano al panorama. L’atmosfera cambia nel Village, con edifici quasi sciolti nella sabbia che favoriscono la condivisione con l’altro. Patina Maldives è un caleidoscopio di atmosfere, dal privato al pubblico, dall’isolamento all’appartenenza, dalla semplicità alla raffinatezza; un ritmo di contrasti, pause e trasparenze che abbraccia i conflitti naturali dell’uomo: desiderio di pace e di festa, di natura e di design, di tecnologia e di rusticità.

Negli interni i colori sono terrosi, con trame sottili e opache, materiali arcadici che creano dialogo con la natura: legno, lino, rattan, corda, pietra e fibre naturali si estendono sfumando i confini. Gli arredi incorporano caratteristiche di praticità ed estetica elevando l’esperienza e soddisfacendo le necessità dei viaggiatori contemporanei: mobili Millwork personalizzati da Studio MK27 in esclusiva per Patina Maldive, pezzi accuratamente selezionati da i principali designer di mobili del mondo -da Bassam Fellows, Lin Brasil, Gervasoni e Vitra indoor; a Dedon, Carlos Motta e Paola Lenti all’aperto- vasche in pietra, elementi in marmo Nero Marquina, permeano gli spazi di individualità e lusso.

Per unire esterno ed interno, natura e tecnologia, per alcune aree, tra cui un ristorante, un negozio, alcune camere e zone della spa è stato utilizzato Rasico®, la rasatura decorativa Ideal Work a base cementizia per esterni ad alta resistenza dello spessore di 3-4 mm e caratterizzata dalla tipica fiammatura, nella versione Touch, per un effetto più morbido e meno materico.

Unito agli altri elementi, Rasico® contribuisce a fondere naturalmente il visitatore nello spazio, in un hotel che incoraggia gli ospiti a coltivare connessioni autentiche con se stessi e con il mondo circostante, anticipando e provvedendo dolcemente e intuitivamente a ciascuna esigenza dell’individuo in modo che non ci siano due soggiorni uguali.

Data: 2021

Luogo: Maldive

Architetto: studio mk27 – Marcio Kogan + Renata Furlanetto

Interiors: studio mk27 – Diana Radomysler + Pedro Ribeiro

Landscape Design: VDLA (Vladmir Djurovic Landscape Architects) 

phGeorge Roske, Jonas Poulsen, Fernando Guerra

Soluzioni scelte per Patina Maldives Resort