Domande su Pavimento Acidificato - Ideal Work

Una volta realizzato il pavimento, gli acidi utilizzati rilasciano sostanze nocive?

 

Assolutamente no. Gli acidi Ideal Stain sono formulati per reagire esclusivamente durante le 4 ore successive all’applicazione. Una volta terminata l’applicazione e trattato il pavimento con i protettivi superficiali, anche in presenza di impianto di riscaldamento a pavimento, non vi è alcun rilascio di sostanze che possano nuocere alla salute. I test realizzati hanno riscontrato che le pavimentazioni acidificate rientrano in classe A+ come qualità dell’aria percepita all’interno di ambienti interni.

Ho un riscaldamento a pavimento: posso realizzare un pavimento Acidificato?

 

Assolutamente sì. Sarà necessario valutare attentamente gli spessori disponibili per realizzare il pavimento in modo da poter scegliere la soluzione tecnica più idonea: calcestruzzo, Betontop, Microtopping. Inoltre le pavimentazioni Acidificate o Nuvolate realizzate in calcestruzzo o Betontop presentano i migliori risultati in termini di conducibilità termica rispetto a qualunque altro sistema di pavimentazione.

E’ indispensabile realizzare i giunti di controllo tagliando il pavimento?

 

Come per tutti i tipi di pavimentazioni in calcestruzzo, anche i pavimenti acidificati vanno giuntati. Il taglio ha la funzione di favorire le naturali contrazioni del calcestruzzo e creare quindi dei giunti di dilatazione. Sarà compito dell’applicatore Ideal Work definire il disegno e la disposizione dei tagli. Una volta realizzati, i giunti possono essere riempiti con speciali resine colorate che possono riprendere il colore stesso del pavimento.

Possono apparire delle crepe con il tempo?

 

Trattandosi di superfici continue realizzate in calcestruzzo o prodotti similari, è possibile che possano apparire fessurazioni dovute al ritiro del calcestruzzo. L’installatore si impegna comunque ad adottare tutti gli accorgimenti necessari per limitare la comparsa di fessurazioni, anche se queste possono comparire per motivi non imputabili alla lavorazione, vedi per esempio l’assestamento della struttura. In caso di comparsa di fessurazioni. è comunque possibile intervenire sanando le fessure con prodotti specifici che ne limitano la visibilità, ottenendo un risultato estetico gradevole.

Come si mantiene pulito un pavimento Acidificato?

 

La pulizia del pavimento Acidificato è molto semplice. E' sufficiente passare un panno inumidito con acqua sulla superficie da pulire, con l'aggiunta di poco detersivo per pavimenti neutro e non schiumoso (esempio PERFETTO! Ideal Work, un detergente specifico per superfici decorative Ideal Work). Può essere utile trattare periodicamente il pavimento con prodotti protettivi a base di cere auto-lucidanti in dispersione acquosa (esempio Ideal Cera) o cere d’api (esempio EASY WAX). Sono assolutamente vietati i detergenti a base di sapone, acido, ammoniaca, cloro o qualsiasi prodotto detergente abrasivo. Si consiglia di usare solo detergenti a PH neutro NON AGGRESSIVI.

Se cadono olio, acqua o altri liquidi, il pavimento si macchia?

 

Ideal Work offre un’ampia gamma di protettivi. La scelta del protettivo giusto risponde alle esigenze del cliente finale. In linea di massima anche se il trattamento superficiale protegge efficacemente il pavimento dalla veloce penetrazione di liquidi accidentalmente caduti, è bene ricordare che tutte le sostanze liquide, in particolar modo quelle più utilizzate in ambiente domestico quali vino, olii, aceto, caffè, devono essere eliminate velocemente da tutte le superfici prima che possano penetrare in profondità.

E’ possibile realizzare anche scale e superfici verticali?

 

Certo, è possibile realizzare scale o anche superfici verticali. Trattandosi di progetti che richiedono lavorazioni particolari, è importante valutare insieme al vostro applicatore Ideal Work la soluzione tecnica più idonea per raggiungere il risultato finale da voi richiesto.

Che spessore deve avere il pavimento Acidificato?

 

Lo spessore del pavimento dipende dal traffico e dal tipo di carichi che il pavimento dovrà sostenere. In base a queste informazioni verrà stabilito lo spessore e il tipo di calcestruzzo da utilizzare. In via del tutto indicativa, gli spessori usati in condizioni normali sono i seguenti: 7-10 cm zone solo pedonali interne ad abitazioni o esterne, 13 -15 cm zone a traffico veicolare leggero (auto) 18 -20 cm zone a traffico veicolare medio-pesante (auto-camion). Nel caso di spessori inferiori tra 5-6 cm anziché realizzare un supporto in calcestruzzo, sarà opportuno utilizzare BETONTOP, uno speciale additivo multifunzionale idoneo alla realizzazione di supporti dalle caratteristiche similari al calcestruzzo, ma adatto a bassi spessori. Questi valori sono del tutto indicativi, e come tali vanno utilizzati. E’ compito del progettista stabilire in base ai carichi (anche saltuari) lo spessore e il tipo di calcestruzzo da utilizzare. Spetterà comunque al vostro applicatore Ideal Work consigliarvi e assistervi durante la scelta della pavimentazione più adatta alle vostre esigenze.

Si tratta di superfici resistenti al calpestio, agli urti e al transito di veicoli pesanti?

 

Assolutamente sì. Trattandosi di pavimentazioni monolitiche in calcestruzzo, sono estremamente resistenti a calpestio, urti e transito veicolare. Grazie alla reazione chimica con il calcestruzzo, gli acidi Ideal Work diventano parte della superficie. Non sono soggetti a dissolvenza, intacco, screpolatura o spellatura e resistono quanto il calcestruzzo.

Qual è la differenza fra pavimento Acidificato e Nuvolato?

 

Tecnicamente un pavimento Nuvolato realizzato con corazzante Ideal Floor Pewter (grigio chiaro a base di inerti in titanio), è la superficie di base per realizzare un successivo trattamento di acidificazione con acidi coloranti Ideal Stain. Si può quindi affermare che il pavimento Nuvolato sia la base di partenza per il pavimento Acidificato. Strutturalmente non cambiano: valutazione degli spessori, resistenza ad abrasione e compressione, trattamenti protettivi e manutenzione sono praticamente gli stessi. La differenza è nell’estetica: i colori e gli effetti sono completamente diversi. I nuvolati si caratterizzano per i colori pastello, i grigi e i bianchi; la trama della lavorazione è più morbida e tendenzialmente più uniforme rispetto ad un pavimento Acidificato che si connota maggiormente per intensità di colori, trame uniche ed irregolari simili a quelle del cuoio.

E’ possibile realizzare un pavimento Acidificato sopra una pavimentazione esistente?

 

In linea generale si: il pavimento acidificato può essere realizzato anche su un massetto preesistente. In questi casi sarà importante valutare la qualità e il tipo di massetto sul quale verrà incollata la nuova pavimentazione. In base agli spessori disponibili, Ideal Work offre diverse soluzioni tecniche: MICROTOPPING, prodotto idoneo all’applicazione su spessori di 3-4mm; TOPFLOOR, prodotto specifico per la realizzazione di pavimentazioni dello spessore di 1-2 cm e BETONTOP, soluzione adatta per spessori da 2 a 6 cm. Spetterà comunque al vostro applicatore Ideal Work consigliarvi e ad assistervi durante la scelta della pavimentazione più adatta alle vostre esigenze.

E’ possibile realizzare Pavimento Acidificato anche all'esterno?

 

Assolutamente sì. In caso di applicazioni all’esterno sarà fondamentale valutare insieme all’applicatore la finitura del pavimento, che dovrà risultare antiscivolo e il trattamento protettivo più idoneo.

Come si crea la particolare colorazione del Pavimento Acidificato?

 

La soluzione acida colorata contenente i sali metallici a contatto con il pavimento in cemento reagisce con l’alcalinità del pavimento stesso facendo precipitare i sali metallici che rilasciano il colore. Il risultato è unico per ogni superficie e dipende da molte variabili: composizione chimica, progetto di mescolanza, porosità, dall’età, tessitura e colore del calcestruzzo, numero delle applicazioni e da altri fattori.

Vorrei un effetto uniforme, è possibile?

 

I pavimenti acidificati sono superfici uniche, dotate di spiccata personalità, caratterizzate da giochi di colori e trame non ripetibili. E’ possibile ridurre in parte l’intensità e la disomogeneità degli effetti aggiungendo dell’acqua al prodotto, in fase di miscelazione e applicazione. Se si ricerca un effetto più uniforme, si consiglia di optare per un pavimento Nuvolato.

E’ possibile realizzare un Pavimento Acidificato in tutti i colori?

 

I coloranti Ideal Stain sono disponibili in 7 colori standard: Fern green, Amber, Terracotta, Brown, Turquise, Ebony, Jade. E’ possibile modificare il colore o ridurre l’intensità miscelando più colori insieme o diluendo il prodotto con acqua. Gli acidi non sono resine, vernici o pitture: il colore è conferito infatti dalla reazione chimica che avviene tra la parte alcalina del pavimento e la parte acida presente nel prodotto. Se si ricerca un colore specifico, si consiglia di optare per un pavimento Nuvolato.

NEWS
nextprev
FAQs
© 2017 - Ideal Work Srl - P.IVA 03293380261 via Kennedy, 52 - 31030 Vallà di Riese Pio X (TV) Italia - Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Libra Holding S.r.l.